Archivio per ottobre 2014

IL MIO VIAGGIO

ottobre 30, 2014

Sono un cantastorie

percorro vie sulle note

di parole, lungo strade

della mentte: a volte sono tortuose

altre sono semplici come un bacio.

Corro nei carruggi illuminati

solamente dalla fantasia di un momento

grida nelle piazze all’artista che è in me

di sogni perduti, con la rabbia

di inconcludenti finali.

Ma la gioia più grande è sapere

di non essere sola in questo sogno

anche perché dai miei mille affascinanti

luoghi percorsi nasce la luce

della libertà di un dono

-la poesia-.

TRA CAPO E COLLO

ottobre 25, 2014

Succede a volte.

Mi trovo col fiato sospeso

come avvolta dalla corteccia

che non ho chiesto, voluto,

cercato. Credevo essere una quercia

e mi ritrovo betulla. Volevo, progettavo

una corteccia di rubinia con le mie rughe e spine

con il profumo intenso di acacia e mi ritrovo

cactus più spine che fragranza di gioventù.

Senza parlate del dolore che trattengono

a riserva di vita.

Tra capo e collo, così all’improvviso

credevo.

Chiara

o

TACI, INFIDO SILENZIO!

ottobre 24, 2014

È calato il vento
tutto tace, solo il silenzio
si aggira tra le ombre.

Sento il suo respiro
gattonare nella notte e il brusio
delle foglie sbriciolarsi
sul prato.

Inganni di luce.

Taci, oscuro!
Taci!

Non puoi strillare.

Dovrei fermarti prima
che la tristezza si impadronisca
della notte e alle lacrime
di attorcigliarsi al cuore.
Taci!

Rumore fastidioso, sibillino
e crudele
taci.

Ecco! Senti?

C’è pace tra occhio
orecchio e labbra
il sonno giunge
a quietare il silenzio.

Chiara