TRA CAPO E COLLO

Succede a volte.

Mi trovo col fiato sospeso

come avvolta dalla corteccia

che non ho chiesto, voluto,

cercato. Credevo essere una quercia

e mi ritrovo betulla. Volevo, progettavo

una corteccia di rubinia con le mie rughe e spine

con il profumo intenso di acacia e mi ritrovo

cactus più spine che fragranza di gioventù.

Senza parlate del dolore che trattengono

a riserva di vita.

Tra capo e collo, così all’improvviso

credevo.

Chiara

o

Explore posts in the same categories: Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: