L’introspezione dello scrivere

nightingale4_musicmaster
Foto del dipinto di Edmund Dulac

Sono le parole a cercarmi
rupestri pensieri racchiusi
nella mente: un raggio di sole
o una folata di vento;
a volte martellano
altre, rintocchi di orologio
tutti indistintamente
fragili e forti al tempo stesso.
Sono voci come di adolescente
acerbe e insicure
tutte hanno un denominatore comune
il cuore, che batte all’unisono
e la voglia di incidere il foglio
per raggiungere mete fantastiche
o dolori da acquietare.
Amare, questo sì
la bellezza dell’anima
ne è la meta.

Explore posts in the same categories: Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: