Chiamami estate

Ho fatto le valige

c’ era tutto di me

anche lo sbattere della porta.

Ho lasciato solo un lieve battito

di cuore, giusto gli anni passati

a ricordare lo sfiorarsi, appena

una vita.

Ho raccolto panni lavati e stirati.

Ti manchero’ meno di una lavatrice.

O forse come il saltello de merlo

in primavera a cercar cibo.

Chiamami estate.

Explore posts in the same categories: Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: