Archivio per agosto 2015

Oltre la porta

agosto 28, 2015

Pensavo mi venisse a trovare
tra le righe buttate lì, in disordine, come sempre.
Pensavo che: anche soltanto
un punto d’ inchiostro, fosse
l’ incipit, niente!
Tutto affluisce in modo confuso
come quando una folla immensa
cerca di entrare da una porta piccina che più piccina non c’ è..
Che strano, l’ idea c’ è ed è tanta che fatica ad assemblarsi
in ordine prima di poter
respirare oltre quella, porta..

Chiara

Inquietudine

agosto 22, 2015

 

 Un onda si infrange

dentro la risata del vento

io piccola goccia di mare

sorrido al cielo

che prima o poi, sarò

fiato e tempesta

sarò margine di anfratto

dove è sorpresa la parola

e l’occhio vuole

la sua parte di vita.

Risalendo a toccare

con mano riuscirò

ad essere ciò che vorrei

linfa a nutrirmi di luce.

 

Chiara

 

Ossessione catartica il mio scrivere

agosto 19, 2015

Un traguardo il mio

(catartico sogno)

battuta dal tempo, che

con calma apparente

passa veloce.

Il
vento, poi, simpatica canaglia

mi accarezza scaraventandomi

lontano a ricominciare.

Una riga di matita sull’orizzonte

un po’ d’imbelletto al tramonto

una frase da recitare

mentre raccolgo un dolore.

Così, di frode mi appassiono

alla libertà, e tracimo lungo dighe

di carta a sciogliersi sul fondo

creando con una poesia

“origami”: sogni tutti da vivere.

Chiara

agosto 14, 2015

Una leggera pioggia
scivola sul fiato
a perdere, di un tempo
che va, corre.
Vorrei fermarlo
e fare disegni sul vetro
come per imprimere
questo attimo di fresco
oltre la mente, dentro
il cuore a coppa
di nuovi giorni in attesa
del cielo azzurro.

Chiara

Buon ferragosto a tutti
Un abbraccio a tanti sorrisi

Distrazione?

agosto 14, 2015

Sono una foglia di quercia

ippocastano o forse di castagno

magari una piccola

piccola di tasso.

Nessuno la vede

la si sente solo

quando scricchiola

sotto i piedi.

Chiara

Amo le bugie, quando sono carezze.

agosto 10, 2015

Fossi come l’ ombra
amerei l’ asfalto
amerei correre
lungo i marciapiedi
prima delle pozze.
Era ieri che cadevo
strisciando dai muri
senza lasciare tracce
ora amo i baci
lungo il collo alto
del lampione a baciare falene.
Tutto attorno il buio:
che sa di me?
Solo che al sole
mi nascondo e amo
il vento quando mi accarezza
sull’ asfalto anche se bugiardo.

Chiara

Un giorno di mare

agosto 3, 2015

Si infrange l’onda

su massi in attesa

perenne, dolori

sorrisi, o schiuma

evanescente.

Mi culla, la risacca

la risata, costante

di un infinito andare

o tornare.

Attendo il sole

sul filo dell’alba

rimango a fiato

sospeso al rientro

amaranto tramonto

immerso nel cuore

di un giorno di mare.

Chiara

Respiri

agosto 2, 2015

Respiro, allungo di fiato

un passo di cuore

appena il sorriso

avanza.

Soffia la vita

in un adagio infinito

respiro, di cielo azzurro

aria a pieni polmoni

lungo la scia dei perché.

Sipario, uno stacco

un battito, un momento

il silenzio, ed è ancora

respiro fino all’ultimo

rintocco della sera.

Chiara