Archivio per agosto 2016

L’assunzione

agosto 14, 2016

Madonna Immacolata

Foto presa dal web

L’assunta in cielo.

Annuncio di preghiera

Tu Stella

corona del mondo

passi limpidi di rugiada

fresco giglio d’amore

aiutaci a pregare

stendi il tuo manto

petali d’amore.

Schiaccia il maligno

sotto i tuoi piedi,

le nostre preghiere

come scudo alla crudeltà

all’egoismo, all’indifferenza

all’odio.

Siamo uniti a te nel soffio

unico segreto di pace

la preghiera.

Chiara

Buon Ferragosoto a tutti

sarò assente per un po’: ho mia mamma in ospedale per uno scompenso cardiaco. Mi auguro vada tutto bene, l’affido a Maria. Un abbraccio

Chiara

L’avventura

agosto 7, 2016

2004

Foto personale.

 

Affascina quel cielo che parla al vento

che scuote le vie dentro infiniti spazzi

dove la luna canta alle stelle

e il pastore ama sentirsi importante

mentre scende la sera.

 

Quando vado per i miei boschi

assaporo il silenzio e l’odore

che penetra nell’animo

tutto è avventura anche un sasso

strano, sembra in bilico sulla rocca

e grida muto alla cascata.

Il tempo affascinante che dona sentimenti

anche se solo, stai tra la gente.

 

Chiara

 

D’ azzurro il fiato

agosto 5, 2016

 

1603

Foto personale.

 

Quell’attimo che parla

dove immortalarlo è un fiato corto

improvviso tra le parole fresche

dimora di laghi mai lasciati

la luce abbagliante

tra la sorpresa azzurra

e pieghe del vento

s’allunga la sera in un attimo.

 

Chiara

 

Terra di silenzi

agosto 4, 2016

249

Foto personale.

 

Vorrei scriverti

ma sono senza voce

vorrei abbracciarti

ma sono senza braccia

quel filo del discorso

avvolto sul rocchetto

non vuole slegarsi.

La lingua è legnosa

un albero e la corteccia

senza incontro.

Pensieri che scappano via

prima ancora di formularsi

come foglie libere che poi

tanto libere non sono

si posano a terra solo per la gravità.

Gravità di infinito che non ha prezzo

in un cielo d’ agosto dove tutto è

dove tutto sarà, solo i ricordi

nitidi, fanno lacrimare gli occhi

tanta è la luce.

Vorrei sorridere ma a volte la bocca

è chiusa: statica, senza labbra

come sorridere senza espressione.

Oddio, detesto il botulino

esagera ma non ride.

Ridatemi il tempo di ridere

il tempo di abbracciare, di baciare

senza perchè e percome

solo dolcezze di giorni sereni

datemi ancora la voce

che ho perso tra i rami alti

oltre l’infinito, in una terra di silenzi.

Chiara

 

 

 

 

Bologna 2 agosto 1980

agosto 2, 2016

 

Quanta gente sopra il treno
sui binari ad aspettare
valige e sorrisi
attimi prima del fischio.
Un fischio che ancora vibra
oltre il consueto viaggiare
oltre le chiacchiere da bar

un boato, un vuoto
tutto fermo sospeso
tra innocenti grida e lamenti
in un silenzio fatto di morte, dolore.

Sai che giorno è oggi?

Non importa tanto il treno è in ritardo

chissà quanto è lunga ancora l’attesa?


Finirà mai questa scia di polvere
che ho tra le dita?
Chiara

Per ricordare quel giorno tremendo
Come sono tremende tutte le stragi.