Archivio per gennaio 2022

Mio albero

gennaio 30, 2022
Foto personale.

In queste  radici
ho mani lungo i fianchi
gambe che vanno avanti
nel silenzio e nell’incoscienza
spesso sospese nell’intralcio
lungo strade tortuose.
S’allunga tra i tralci
il verde di primavere
e le mani accolgono
ogni speranza, che sia migliore
dell’humus che ha nutrito
questo tempo che scappa via
nella corteccia a stringere
rughe di dolore e amore
vorrei tenere qui
stretta a me le tue radici
queste radici che hanno
ancora il sapore fresco
dei virgulti teneri
di quando ci siamo innestati
mio Albero.

Chiara

Pubblicità

Giorno della memoria

gennaio 27, 2022
Foto presa dal web.

Ieri il fumo
scolpiva su pietra
anime che avevano
ricordi
oggi nel mare
galleggiano silenziose
anime che cercavano
ricordi.
Chiara dr

Ridere di sé fa bene

gennaio 23, 2022
Foto personale.

Tutto di me è dentro di me

fuori è un’onda o un prato scosceso

la diga che esonda e il silenzio parla

lungo la pelle del tempo.

Qui tra le mani i gesti

confusi e appiattiti

di chi non comprende di me

lo spirito sbarazzino.

Il volo libero della penna

suggerisce ciò che celo

sentimento e un pizzico di pazzia

anche lo specchio mi conosce

sa già come guardarmi

e ride contento

quando rido col cuore.

Chiara

gennaio 21, 2022

Foto personale.

Scorre l’acqua, lentamente

inonda la riva di silenzio,

il ghiaccio nel tramonto

rispecchia l’animo; nella sera

come ieri, ogni cosa va al suo posto

solo la brina fa scivolare i pensieri

aggrappandosi alle attese

con speranza di nuovi cieli.

Chiara dr

Nei miei percorsi

gennaio 16, 2022
Foto personale.

Quando l’aria è pungente

e sfiora la fronte

raccolgo silenzi altisonanti

tutti parlano con voce imperiosa

solo le nuvole

comunicano con disegni.

L’albero secolare di storie

ne conosce tante

se l’abbraccio, lui abbraccia me

come mia mamma nel suo silenzio

accoglie dentro di sé il mio dolore.

La terra scricchiola e avvolge

ad ogni suono riportandone il timbro

di chi passa, uomo o animale:

silente il suo parlarmi

anche oggi dell’inverno

regalandomi anemoni ad ogni pendio

ove il mio esserci scivola a valle

stanca mi aggrappo alla fede

il cammino della speranza

si fa lieto e cinguetta col sole.

Chiara

Fantasie di sole

gennaio 13, 2022
Foto personale.

Se avessi gli occhi del sole
illuminerei anche il buio
e nel profondo abisso darei luce
all’anima, tra le pieghe
oltre la parola, silente.
Nel cunicolo dei bassi fondi
a spettegolare del niente
lì di luce inonderei
tutto chiaro e trasparente
ogni menzogna sia fosforescente.
Su in cima dove splende
il riflesso di una gibigiana
patti chiari a bordo campo
tutto illuminato al chiarore
semplice e naturale
della libertà che ha il sole.
Chiara

gennaio 11, 2022
Foto personale.


Appesa ad un filo
questo tessuto
sventola; tutto sommato
mi piace farmi portare.
Non ho voce senza te
(consolami ancora)
abitudine dura a perdere.
Al solo sentire il vento
e le gocce cadere
(abbracciami ancora)
quando il tempo
di nuove strade sembra finire
tu sei qui, tra le ginestre
in fiore; mi piace
avvolgermi nel tuo ricordo.
Parlami nei sogni
ti abbraccerò.
Chiara

Racconti; una latta, una vita.

gennaio 7, 2022
Foto personale, mio nonno.

Passando per strade nuove

ho raccolto cimeli lungo tornanti

dove la corriera suona per farsi sentire.

Non importa come e perché

i ricordi hanno valore

così la latta si trasforma in oro.

Mi piace il suono del cuore

impazzito accelera

nel vederci attraverso

una medaglia agli onori

di una guerra mai capita

solo subita, come tutte.

<Il sibilo di una baionetta

attraversare la ferritoia

e in pieno petto colpire

il mio porta sigarette

ecco nella latta il buco

che ancora conservo

la vita gli devo.>

Chiara

gennaio 4, 2022
Foto personale.

Siamo qui fiduciosi

aggrappati all’andare

del tempo che non fa sconti.

L’ho già scritto che qui

nessuno regala nulla

ma io, vivo per le gemme

appena disegnate

già nel primo capitolo del libro

dove la fantasia

assume irrequietezza

viaggiando ogni dove

tra le feritoie: rughe

incise di speranza

nel verde giardino

e nelle zolle cresce sempre un fiore.

Chiara