Archivio per maggio 2016

Nel bosco a cercare silenzi

maggio 17, 2016

varie foto 559

Foto personale.

 

Nel bosco sei la luce

una parola bella tra silenzi

e io che corro a cercare

il senso e tu generoso

spicchi tra il verde

a colorare il mio incedere.

Fiducioso attendi senza se

senza ma, vivi il tuo tempo, bello

tra la vita che passa

io mi ricarico nel tuo sguardo.

 

Chiara

I gatti

maggio 11, 2016

447

Foto personale.

 

Un’occhiata di sole

illumina il sorriso

lungo le tegole brilla

la luce a specchio

e il gatto sfugge

al suo calore.

Silenziosamente avanza

con passo felpato oltre la collina

miagola miagola

azzarda con l’ occhio

nel buio notturno tutto

il segreto di lotte

d’amore.

 

 

Un mondo di amore

maggio 9, 2016

 2003

Foto personale

 

Sfioro lo scrigno segreto
di un angolo nascosto
una roccia che piano
s’apre al cielo
speranza  agli occhi
di chi non può afferrare
il mondo a colori
che si muove
senza mai fermarsi.
Sfioro rami che si intrecciano
com’è bello il ricamo
dell’unione di cuori
senza confini e muri
che svettano nell’azzurro
uniti in preghiere per trovarci
in un mondo senza ostacoli
solo amore.

Chiara

Mamma

maggio 7, 2016

4001

Foto presa dal web.

 

Una carezza che di mano

passa al cuore

so che tu mamma

sei nel mio scorrere

frenetico, dolce.

Non posso fare a meno

della tua presenza

come nel cielo i baci di stelle

la sera: così come

nella la terra i semi crescono

rigogliosi e colorati se il calore

si propaga e la linfa d’amore

protegge e ripara.

Mamma,  rosa del mattino

tenero velluto che adorna

il mio vivere.

Una preghiera

per sempre, mio sole.

I giorni passano

e l’infinito racchiude i sensi

nella vita, gioie e dolori

Mi piace quest’onda, mamma

mare di amore che dolcemente

bagna la mia fatica e culla

questa mia tempesta.

AUGURI A TUTTE LE MAMME: NONNE, ZIE

AD OGNI DONNA CHE AMA LA VITA.

Grazie!

 

Chiara

Vetta

maggio 3, 2016

487

Foto personale.

Insistente, intraprendente

unica, alta, fiera.

Attiri, affascini

illumini l’anima

un punto d’incontro

alzo un dito, ti tocco

fa freddo senza sole

oltre il vuoto

l’infinito respira tra

canaloni di rocce.

Meta ambita

la vetta a sorpresa

ammalia e protegge

croci di cuori persi

in silenzi di eterno.

Mia tra i fogli

e righi di inchiostro

senza perdere il filo

qui tra la neve di giorni

avversi a lasciarsi.

per ritrovarsi

a un palmo di mano

sulla cima.

 

Chiara

 

 

 

Viaggi

maggio 2, 2016

1955

Foto personale.

Si spostano le nubi dentro l’animo
di chi ascolta l’intima esistenza
tamburellando in spazzi
azzurri colmi di infinita
bellezza.