Archivio per maggio 2017

maggio 31, 2017

328

Foto personale.

 

Impossibile perdersi

nel diagramma delle note

a guardare l’ infinito

tra il palmo e l’occhio.

Una ragione l’ essere

che richiama l’ io

egoisticamente presente

nelle parole e nei gesti

di un giorno a finire.

 

Chiara

Sono la terra che respiro

maggio 30, 2017

varie foto 559

Foto personale.

Poesia vincitrice del 4° premio  al concorso premio Nazionale amici di Ron L. Habbard4 edizione. Tema: vivo sul pianeta terra.

Vita la mia, di terra fertile

a coltivare gigli tra la roccia

profumando l’aria.

Zolla friabile nel solco

scavo fossi prima di un temporale.

Sono semplicemente acqua fresca

lungo la scarpata

a dissetare l’anima del monte.

Sempre, profumo l’aria al vento

per farle compagnia nello scorrere

di tempo in tempo

attraversando l’eternità della parola

parola dolce di cuore amoroso

a germogliare nel prato della vita.

Vezzosa tra la cipria

e una ruga a segnare che esito anche

nel dolore (trasparenze di un lago) e

come polline  piano mi adagio

nella crepa di un’esistenza

a respirare aria nuova.

 

Chiara

 

Un po’ di orgoglio poetico

maggio 30, 2017

IMG-20170527-WA0000

Inutile a dirsi …ahahaha, ma è una foto personale. Articolo/ intervista, uscito sulla Gazzetta dell’ Adda, settimanale del mio Paese, di sabato scorso.

Scustatemi se sono un pochino  presuntuosa ma sono contenta e orgogliosa del mio 4° premio al concorso Nazionale Amici di Rin L. Habbard. e vorrei condividerlo con voi. Grazie per esserci sempre.

Un abbraccio e tanti sorrisi

Chiara

Il mio arcobaleno

maggio 22, 2017

 

IMG_20160714_205928

 

Foto personale

Se potessi sarei l’arcobaleno

ogni giorno un colore

dal sorriso vermiglio

all’indaco abbraccio

di sera avrei il tempo

per un petalo di m’ama

e un altro di rosa scarlatta

sono certa che all’alba

farei di una primula

labbra alla viola

per scorre lungo i mari

senza pensieri e case

di lavanda per far sognare

mentre la luna cade

nell’orlo di un tramonto.

Chiara

maggio 17, 2017

18556415_10203140501310842_895910606030482241_n tramonto Rovetta

Foto personale.

Nel silenzio l’ anima parla
e l’ infinito ascolta
ogni lacrima, ogni dolore
poi il sole risplende
e il cuore danza.

Chiara

Mamma

maggio 14, 2017

 

1469388558183

Foto personale.

Il ruscello che sgorga
tra i passi del silenzio
nutre lo scorrere del fiume
gorgheggia il suo andare
mesto o furioso, mai
silente, come i versi
di un poeta, vivo
tra le pagine del suo cuore.

Chiara

 

maggio 11, 2017

.facebook_263661476

Foto personale.

 

Se fossi poesia
avrei il cielo tra le dita
e la pioggia lungo i fianchi
avrei le nuvole come cuscini e
l’azzurro dentro i sogni.

La libertà di ogni goccia
avvolge l’orizzonte
tra i sorrisi di mille auree
camminando nel pensiero
di pura armonia: l’essere
la poesia nel cuore.

Chiara

Stili circolari che tornano

maggio 10, 2017

1469388683598

Foto personale.

 

Passi passa passato

unico unica onirica

verità vera virtù

che chi inchioda

passo passa passato

unico conico

torna adorna sforna

ricordi ritorni forni

che chi onda

mare amare marea

tondo fondo mondo

tutto muto nullo

solo, lo so

con te con me.

 

Chiara

Prove

maggio 3, 2017

1482557634771

Foto personale.

 

C’è tutto qui dentro
il vento, la tempesta
la gramigna e il frumento.
Quando passa il fiume
sorride; la voce dell’onda
graffiante a pennino
scrive sulla via
non sempre è facile
qualche volta si spezza
il ramo galleggia
naviga come va
come deve andare e
la corrente è silenzio.
Tutto ruota e torna
anche la ghiaia
ha un suo ruolo, prende
forza, con energia
saltella di balzello in balzello
ribelle di suo, comare
diga arrogante, nel cuore.
Tra le labbra una sigaretta e
tra le braccia, dentro lo specchio
il sole si adagia
in una nuova esistenza.

Chiara

Sono la terra che respiro

maggio 2, 2017

IMG_20130101_010105

Foto personale.

 

 

Vita la mia, di terra fertile

a coltivare gigli tra la roccia

profumando l’aria.

Zolla friabile nel solco

scavo fossi prima di un temporale.

Sono semplicemente acqua fresca

lungo la scarpata

a dissetare l’anima del monte.

Sempre, profumo l’aria al vento

per farle compagnia nello scorrere

di tempo in tempo

attraversando l’eternità della parola

parola dolce di cuore amoroso

a germogliare nel prato della vita.

Vezzosa tra la cipria

e una ruga a segnare che esito anche

nel dolore (trasparenze di un lago) e

come polline  piano mi adagio

nella crepa di un’esistenza

a respirare aria nuova.

 

Chiara

Opera vincitrice del quarto premio Nazionale poesie inedite “Amici di L. Ron Hubbard”, Milano.

Il tema del concorso “vivo il pianeta terra”.