Archivio per dicembre 2015

Auguri

dicembre 31, 2015

Oggi è un giorno

come tanti

una frenesia di cose

arrivate in alto o scese in basso

lungo rive di mari infiniti o piccoli

stagni di inutili parole

a perdersi mentre finisci

il sorso di una canzone

allampanata, nata così

dentro la malinconia.

Dove le gocce si uniscono

alle risate e non conosci

il verso, fai solo il ritornello

quello più bello.

Auguri di cuore e buon 2016

Un grande abbraccio

e tanti sorrisi

Chiara

Pubblicità

Solitudine

dicembre 29, 2015

12208764_10201041439635612_5154370229384265300_n

Foto personale

 

Com’è facile leggere

via via le parole scorrono

prendono forma, ridono o piangono…

Oggi sono felice e la felicità

è grande, se la puoi condividere.

Anche la solitudine è grande

e più è grande più non comprendi

le parole condivise: sei solo.

Scrivo, così di sfogo

sai che pazzia la mia e

mentre leggo penso

a cosa scrivere.

Com’è difficile capire

la solitudine: quella dentro

quella fuori, anche se quella fuori

si vede, quella dentro no, è bugiarda

faccio finta; è sola la solitudine

come me a volte: io e lei, soli.

Che strana compagnia

ho letto di lei e per non essere sola

ho letto tanto.

Com’è facile leggere

così, poi, scrivo di te.

 

Chiara

 

un regalo

dicembre 22, 2015

Come si fa ad attendere?

Vorrei fosse già…qui

Forse  è già…qui! E mi attende! Che bel regalo!

Nell’ attesa vi auguro un felice e sereno S. Natale.

A U G U R I

e tanti

A B B R A C C I

Chiara

Azzurro

dicembre 18, 2015

Il mare infinito

tocca il cuore

del sole con piccoli schizzi

sul viso e gli occhi

ridono al vento.

L’azzurro specchio

di te, sa di sale

di anima dal profondo.

E la sera la luna attende

la marea: sale, scende, batte

il cuore, vive, mentre il silenzio

canta nel buio della sua linea

d’orizzonte piatta.

Dove vai a portare la tua

stanchezza?

Vai nell’ azzurro

al confine del sorriso

del sole e ti quieta.

 

Chiara

 

 

Vita difficile

dicembre 16, 2015

So nuotare oltre la corrente

riesco anche a risalirla

un po’ come la trota, senza pinne

io, a volte annaspo per via delle forti

correnti: a mulinello

mi girano i pensieri, ho pensato

anche di cambiare fiume

forse un momento, forse due

poi, sono qui ancora a contare le pecore

nella notte buia.

 

Chiara

Specchio effimero

dicembre 12, 2015

 

Dolce il tuo respiro

vola piano su pianure

dove il cuore vive

ascoltando all’ alba

il ticchettio di  un attimo.

Rugiada sono le lacrime

che scivolano copiose

tra le pieghe del silenzio

ride lo specchio

di un segreto, è l’ ombra

triste cheta

illumina il tuo viso

mentre mi guardi

limpido senza più

nebbie ad avvolgere

il nostro amore

in una giornata di sole

l’allegria di un sogno.

 

Chiara

 

 

Nell’attesa

dicembre 9, 2015

casa san lorenzo

foto personale.

 

Luci colorate

in una notte buia

si attende il Bambinello

per salvare l’umanità.

Umili i pastori

s’inchinano al Re dei Giudei

tre Re Magi portano in dono

oro, incenso e mirra

esulta il Figlio 

di Dio

pace in terra e agli uomini

di buona volontà.

Gloria a Dio nell’alto

dei Cieli.

Chiara

 

Un sorriso

dicembre 5, 2015

IMG_20150310_150349

Foto personale

 

Calmano i miei silenzi le spoglie
nude degli alberi
oscillando come ritratti
lasciati in balia della matita
prima di un sogno.
Sfondo calmo e placido
in un piglio di vita
dove il sole si adagia
tra le onde delle parole
accese dal tramonto
che silenzioso accarezza
il mio sorriso

Chiara

 

Domani è…

dicembre 3, 2015

001

Foto personale.

 

Una magia di fiati

di carezze azzurre

in attesa di neve

indugio  trepido

ingenuo, sorrisi

accartocciati dietro

una ruga di vita.

 

Palmo di una foglia

che vola tra le nuvole

di sogni a raccontare

quanto freddo c’è

tra i mattoni accatastati

lì, nel giardino d’inverno.

 

Appare insicuro il raggio

tra le nuvole a brillare

oro immenso,  a ridare

speranza dove i flutti

tacciono e l’abisso

appare nella sua profondità.

 

E’ lì, che vive

la speranza: una farfalla

sui fiori nei prati, affissi

lungo muri alti

oltre lo sbattere

delle parole urlate.

E’ un soffio di un bacio

nell’attimo di un abbraccio

di noi,  è  speranza.

 

Chiara

 

 

 

E tu lo sai

dicembre 1, 2015

giardino di casa 004

Foto personale

 

E tu lo sai le risate

gli occhi lacrimano

e la bocca si alza

verso il filo del non senso

e ride di gusto.

Come una carezza

o solletico: è amore

che parte dal cuore

e s’alza all’anima.

Un pensiero o un bacio

piano sulle labbra

a struscio di sensi

e tu lo sai

quando l’anima è una sola

dentro di me e te

il silenzio d’amore

è unico anche

quando ride

rido con te e piango

con te e tu lo sai

quando non ci sei

io mi porto sempre addosso

il tuo ridere

e quando io non ci sono

tu ti porti sempre addosso

il mio piangere.

O sei tu che piangi e io che rido?

Che strana pazzia

questa nostra

vita allegra

vita di pianto

che è straordinariamente

mia e tua

nostra, e tu lo sai.

 

Chiara